Enogastronomia

Enogastronomia

Dal connubio tra una terra feconda e generosa e l'ingegno e l'operosità di chi la coltiva nasce la grande varietà di prodotti eccellenti che alimentano la cucina padovana. Chef e operatori enogastronomici sanno preservare gli antichi sapori e rivisitarli secondo la più moderna sensibilità del gusto. Buona scoperta dei prodotti e sapori del nostro territorio!

La secolare tradizione gastronomica padovana affonda le sue radici nei prodotti semplici dell'orto, del cortile, della vigna, nella "pertica" degli insaccati, nei frutti di stagione e, in alcune zone, nelle erbette spontanee. In questa sezione potete trovare una panoramica dei prodotti tipici, prodotti Dop e Doc della Provincia di Padova.
 

gallina padovanaLA CORTE PADOVANA
I prodotti della corte esprimono la regalità della proposta padovana: la famosa Gallina Padovana, la gallina di Polverara, l'oca, la faraona, il cappone, l'anatra rappresentano un patrimonio dove trovano sintesi storia, tradizioni e gastronomia.

 

vini padovaI VINI
Padova, al pari dell'intero Veneto, è terra di vitigni pregiati e riconosciuti. Cinque sono le aree dove si producono Vini DOC: l'area dei Colli Euganei, le campagne di Bagnoli e Merlara, la corte di Correzzola e la Riviera del Brenta.Vendemmia I vini sono al centro di numerose manifestazioni e rassegne che si svolgono in particolare in primavera e in autunno.

olio padovaL'OLIO
Nei Colli Euganei la coltivazione dell'olio è sempre stata costante dall'epoca pre-romana ad oggi. L'olio extra vergine di oliva prodotto nell'area dei Colli Euganei deriva unicamente dal territorio dei 15 comuni sottoposti a tutela dell'ente Parco Regionale dei Colli Euganei. Il suo colore è tipicamente verde oro; è un prodotto delicatamente fine, ottenuto con estrazione a freddo, generalmente confezionato non filtrato, dopo accurate decantazioni.

 

radicchio padovano

 

IL RADICCHIO
La tavola invernale ha due prodotti d'eccellenza: il radicchio e il Prosciutto di Montagnana.
Nel territorio padovano vengono coltivate tutte le varietà del radicchio, vanto della produzione veneta.I radicchi, da quello variegato di Castelfranco a quello Rosso Precoce e Tardivo di Treviso, dal Rosso Chioggia al Rosso Verona sono estremamente presenti nelle proposte culinarie padovane. Il gusto morbido ed amarognolo è esaltato nel risotto al radicchio, ottima ricetta della tradizione culinaria veneta.

prosciutto di montagnanaIL PROSCIUTTO VENETO BERICO EUGANEO
Prosciutto di Montagnana
Oltre che per la splendida cinta muraria medievale perfettamente conservata, Montagnana è famosa anche per i prosciutti, una tradizione che affonda le radici nelle stesse tradizioni rurali della sua pianura e che gli abitanti dell'antica cittadina continuano orgogliosamente a chiamare prosciutto crudo 'dolze' di Montagnana.
Il sapore dolce, la morbidezza, il colore rosato e l'inconfondibile profumo garantiscono la delicatezza di un prodotto riconosciuto per la Denominazione di Origine Protetta e la cui tutela è garantita dal Consorzio del Prosciutto Veneto Berico Euganeo, che ha sede a Montagnana. La terza domenica di Maggio si svolge a Montagnana PiacereAsparagi Montagnana! la festa del prosciutto dolce.

asparago padovanoASPARAGI
La primavera propone come prodotto d'eccellenza l'asparago, di cui la provincia di Padova è principale produttore, sia per la tipologia bianca che per quella verde. Nella sua breve apparizione primaverile l'asparago accompagna il permanere a tavola in modo molto semplice ma diffuso. Uova e asparagi o il delicato risotto con gli asparagi non mancano mai sia nelle proposte dei ristoranti che nelle tavole delle famiglie di tutta la provincia.

formaggi padovaniI FORMAGGI
Per l'estate la tavola padovana propone i suoi ottimi formaggi.
Qui, soprattutto nelle zone a Formagginord della provincia, zona dei prati stabili del fiume Brenta (ideali per l'allevamento di bovini), vengono prodotti alcuni tipi di formaggi tra i più ricercati della nostra regione quali il Grana Padano, l'Asiago e il Montasio.

 
PIATTI TIPICI
Risi e bisiIl ricettario trae le sue origini storiche all'epoca degli Obizzi, dei Carraresi e dei Contarini, che hanno saputo creare e valorizzare dei piatti prelibati, riscattando la semplicità degli ingredienti. E' però pressochè impossibile parlare di omogeneità nella cucina padovana, poichè il territorio della provincia nelle sue diversificazioni lagunari e vallive, collinari, fluviali e di pianura, offre alla cucina una gran varietà di ingredienti, che si diversificano da zona a zona.
Pochi sono i piatti distribuiti uniformemente: tra questi, forse il più famoso è il "bollito alla padovana" nella versione codificata nel Seicento dall'alemanno Mattia Giegher.Piselli Altri piatti sono i "risi e bisi" e la sostanziosa "pasta e fasoi". Ma  proprio per la varietà di "cucine" si possono  individuare 4 comprensori enogastronomici (vedi sotto). Grazie al costante impegno degli operatori, la cucina veneta,e padovana, viene tramandata mantenendo le delicate peculiarità degli antichi piatti pur non rinunciando ad attuali rivisitazioni secondo i canoni più moderni.

LA CARTA DELL'ECCELLENZA
Le eccellenze dell'enogastronomia padovana sono ora certificate dal marchio di qualità Padova da gustare, e codificate nella CARTA DELL'ECCELLENZA dell'enogastronomia padovana, che stabilisce i criteri per garantire l'assoluta tipicità, genuinità e rintracciabilità dei prodotti enogastronomici padovani.
Visualizza o scarica il PDF della Carta dell'eccellenza

ITINERARI DELLA TRADIZIONE GASTRONOMICA PADOVANA
Le tradizioni gastronomiche padovane portano alla suddivisione del territorio in quattro comprensori gastronomici:
>> la zona dei Colli Euganei,
>> la zona della Bassa Padovana,
>> la fascia sud-orientale-Saccisica e Conselvano,
>> l'Alta Padovana.

E.g., 17/08/2017
E.g., 17/08/2017